Generic filters
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in excerpt
Igiene orale dopo le feste

Igiene orale dopo le feste

Indice dei contenuti

Hai mangiato troppi zuccheri durante le feste?

Niente paura: per iniziare l’anno nuovo con il sorriso, basta riprendere pian piano le buone abitudini di igiene orale e cura della bocca!

Le feste natalizie sono sinonimo di convivialità in famiglia. Ma, una volta tornati alla nostra routine, capita spesso di fare un bilancio degli stravizi che in questo periodo ci siamo (giustamente) concessi.

Anche i nostri denti e gengive possono soffrire questi eccessi, soprattutto per quanto concerne gli effetti dell’alimentazione. Non è raro quindi che si manifestino carie, infiammazioni o afte.

Vediamo insieme quali sono le strategie giuste.

  1. Riprendere le abitudini di igiene orale eventualmente perse stando fuori casa. Se durante le vacanze natalizie si è avuto la fortuna di fare un viaggio, probabilmente il “cambio bagno” potrebbe aver distolto l’attenzione da alcune buone abitudini, come il passaggio quotidiano del filo interdentale e dello scovolino. Gennaio è un ottimo momento per riprendere queste preziose attività nella comodità di casa propria, fondamentali per la nostra salute orale. È importante, inoltre, cambiare lo spazzolino e gli scovolini utilizzati durante viaggio e utilizzarne di nuovi al ritorno a casa.
  2. Riequilibrare la propria bocca. Soprattutto a causa degli eccessi alimentari, la nostra flora o, meglio, il nostro microbiota orale, potrebbe essere alterato e predisporci a malattie come carie e patologie gengivali. Utilizzare prodotti appositi in grado di modulare quotidianamente la salute del nostro cavo orale è una strategia vincente, magari abbinando dei probiotici dedicati per un paio di mesi.
  3. Velocizzare la guarigione di eventuali afte. Dopo un periodo di bagordi, potrebbe verificarsi la comparsa di fastidiose afte: sono ulcere, solitamente di piccola grandezza, che provocano bruciore e rendono difficile alimentarsi. Applicare gel/spray/collutori specifici su queste lesioni accelererà la loro scomparsa e ci permetterà di mangiare serenamente anche cibi sani, come agrumi e kiwi ricchi di vitamina C.
  4. Riprendere una sana alimentazione. Non dimentichiamoci dell’importanza che una sana alimentazione ha anche per la salute della nostra bocca. Abbiamo fatto bene a concederci pandoro, panettone, un bicchiere in più… ma, come ci dice la scienza, una dieta ricca di carboidrati, in particolare zuccheri fermentabili, è il presupposto per sviluppare carie. Soprattutto se si è soggetti a questa malattia, è bene riprendere al più presto una dieta ricca di carboidrati nobili e con basso indice glicemico: via libera, quindi, a cereali, farine integrali e fibre, limitando al massimo i dolci.
    Un altro aspetto fondamentale riguarda l’idratazione: bere almeno 2 litri di acqua al giorno consente alla saliva di operare la sua azione tampone contro la carie e veicolare ottimamente le molecole protettive allo smalto, come il fluoro, grazie ai giusti dentifrici e collutori.
    Inoltre, mangiare sano non fa bene solo ai nostri denti: è noto che una dieta mediterranea, ricca di frutta e verdura, sia benefica per la salute gengivale e influisca positivamente anche sulle infiammazioni che colpiscono le gengive. Al contrario, una dieta malsana e un consumo eccessivo di alcol peggiorano le difese immunitarie e rendono più pericolosi i batteri in grado di causare malattie come la parodontite.
  5. Fare movimento. Ebbene sì, fare sport fa bene anche al sorriso. È un ottimo antistress che ci rende più concentrati nel mantenere le buone abitudini, tra cui anche quelle di igiene orale. Inoltre, è in grado di abbassare l’infiammazione di tutto il corpo, compresa quella del cavo orale.

 

Pronti a ripartire e iniziare l’anno con il sorriso?

I contenuti qui riportati sono stati redatti o validati dai seguenti specialisti Dott. Matteo Basso, Odontoiatra specialista in Parodontologia; Dott. Giordano Bordini, Odontoiatra specialista in Parodontologia; Dott.ssa Silvia Musella, Igienista dentale.

Bibliografia

-Ramseier et al. Impact of risk factor control interventions for smoking cessation and promotion of healthy lifestyles in patients with periodontitis: A systematic review. JCP 2020

-Woelber et al. The influence of an anti‐inflammatory diet on gingivitis. A randomized controlled trial. JCP 2019

-Marruganti C, Traversi J, Gaeta C, Ferrari Cagidiaco E, Parrini S, Discepoli N, Grandini S. Adherence to Mediterranean diet, physical activity level, and severity of periodontitis: Results from a university-based cross-sectional study. J Periodontol. 2022

-Altenburg A, Zouboulis CC. Current concepts in the treatment of recurrent aphthous stomatitis. Skin Therapy Lett. 2008

-Lamont RJ, Koo H, Hajishengallis G. The oral microbiota: dynamic communities and host interactions. Nat Rev Microbiol. 2018

-Pitts NB, Zero DT, Marsh PD, Ekstrand K, Weintraub JA, Ramos-Gomez F, Tagami J, Twetman S, Tsakos G, Ismail A. Dental caries. Nat Rev Dis Primers. 2017

Ultimo aggiornamento: 01/02/2024

Le informazioni qui riportate hanno lo scopo di incrementare e non di sostituire il consiglio di uno specialista. Si consiglia di far sempre riferimento al proprio professionista di fiducia.

Scopri i prodotti

CURASEPT AFTERAPID COLLUTORIO
CURASEPT AFTERAPID GEL PROTETTIVO
CURASEPT AFTERAPID SPRAY
CURASEPT FILO INTERDENTALE BLACK
CURASEPT PREVENT COLLUTORIO
CURASEPT PREVENT DENTIFRICIO
CURASEPT PREVENT PROBIOTICO INTEGRATORE ALIMENTARE
CURASEPT PROXI SCOVOLINO PREVENTION MIX
punto elenco blu e azzurro, nei colori inconfondibili del brand Curasept

Vuoi accedere ai contenuti Extra? Registrati o fai Login per accedere ai contenuti a te dedicati: articoli, video ,schede… e tanto altro!

Non sei registrato?
Clicca il pulsante qui sotto. La registrazione è gratuita.